giovedì 15 settembre 2011

Un tocco di antico.......... semplice e piuttosto trendy!


Spesso quando si lavora il metallo, rame, ottone, argento, filo di ferro....
o si realizzano bijoux con la tecnica Wire,
 molto gratificante è modificarne il colore di base,
 dando un tocco antichizzato o uno stile " leggermente vintage".

La stessa attenzione, va applicata alle varie minuterie, componenti, basi, filigrane
che utilizziamo per completare le mostre "creature"

Troppo spesso carine per disegni e motivi,
 ma " assolutamente false e improponibili "  per  toni schizzati.

Stesso discorso lo applico a chiusure e spille varie, che utilizzo nei lavori a crochet o in stoffa.



Senza aver " inventato nulla di speciale".

Un modo semplice e immediato è la fiamma del fornello a gas.

Tenendo l'oggetto con delle pinze isolanti ( manici in plastica ),

 basta passarlo sul fuoco.......
 molta attenzione alle mani......
il gioco è fatto!!!!!!



I risultati sono piuttosto imprevedibili,
 molto dipende dalla velocità di " cottura " e dalla composizione del metallo.

Finiture " tipo oro brillante"          -  virano dal ramato fino al blu titanio.
Finiture " tipo argento o acciaio"  -  da un bronzo fino a sfumature bluastre molto belle.
Finiture " tipo canna di fucile "     -  dal bronzo a sfumature arancio.




Sui prodotti chimici utilizzati per ossidare e invecchiare non discuto.
 (anche se ne avrei da dire).

Credo che questo sia un buon sistema per iniziare,
senza bisogno di essere "  piccolo chimico " 
 le nostre " creature" potranno avere quel tocco di vissuto che fa molto......... chicchettoso!!!!!

........raccomandando vivamente di non scherzare con il fuoco......

spero che il tutto vi sia interessato.

Un baciotto e buon lavoro,
Cinzia.
  

9 commenti:

Silvia bj ha detto...

Ho trovato i tuoi consigli veramente molto interessanti!!! E pensare che prima dell'estate sono impazzita per cercare di antichizzare un distanziatore molto carino ma veramente troppo luccicoso e senza riuscirci, ora sicuramente proverò con i fornelli!!!
GRAZIEEE

nina ha detto...

non avrai inventato nulla di speciale, ma la tua condivisione mi fa pensare a quante volte ho rinunciato all'uso di minuteria metallica per il colore inadeguato :(

grazie grazie grazie ;)

Magike Mani ha detto...

ciao Cinzia...io adoro sbruciacchiare sul fornello e, pur avendo acquistato di recente un puzzolente fegato di zolfo, resta il metodo migliore per antichizzare e togliere la patina di lucido al filo di metallo...tanto ormai in casa non si stupiscono più di nulla giusto?
ciao e buona giornata
Grazia

creativa.mente ha detto...

molto belli gli effetti ottenuti, rendono piu' particolari i singoli pezzi, mi piace molto!
saluti
P:)

matilda ha detto...

ciao cinzia, non ci crederai ma sono passata da te proprio per rileggere quel tuo vecchio post in cui spiegavi l'imbrunitura a fornello.

grazie carissima, non devo cercare e mi hai dato altri spunti interessanti:
mAtilda

cinziacrea ha detto...

Care ragazzuole ben trovate!!!
Qui sembra ancora estate...e la cosa non mi dispiace assolutamente, se non fosse che il maritozzo sta diventando idrofobo perchè non escono funghi........

Silvia, prova e vedrai che il risultato sarà più che soddisfacente.
Un baciotto e grazie della visita.

Nina cara, non mi dire che il procedimento di cottura metallara ti era sconosciuto.....bene, sono contenta di averti risolto il problema.
E pensa quanti bei fili di ferro semi arruginiti potrai tirare fuori per le tue belle figurine.
Baciotto e buona serata.

Grazia, come già accennato.....questa è una battaglia persa, quando in casa girano certe " pazze furiose" ogni tentativo di ravvedimento è inutile.
Bacioni.

Creativa.mente, assolutamente OK!!
Bacio e grazie della visita.

Matilda, e per quale motivo non dovrei crederci???????
Certe volte una specie di "filo pazzoide che unisce" porta a questo tipo di situazioni.
Contentissima di esserti stata utile
Un bacio grande grande e buona serata.

"bear's house" ha detto...

TESORAAAAAAAA...

Evvvvvvvedi che te l'ho detto che sei una meravigliosa "teacher"?

Uhmmmmm...

Un abbraccio dalla bimbetta in prima fila con fiocco rosa! ;o)

Kisses... NI

elena fiore ha detto...

Cara la CinziaCrea, io qualche mese fa, avrò passato 10 minuti, sul fuoco, con delle chiusure per borsellino, dorate come non mai.
Niente, non s'è brunito un fico secco :-(
Porquè? Porquè?
Los fuego de Milan, l'è minga bun?
(Il fuco di Milano, non è forse buono?)
Grrrrrrrrrrr
Ma anche
smackkkkkkkk!!!
Ciao, e°*°

laragnateladirosita ha detto...

ciao scusa
non potendo usare il fornello
va bene anche la fiamma di una candela di quelle a cera?
o una lampada ad olio o alcool...

ho il piano cottura in vetroceramica :)
grazie