venerdì 27 novembre 2009

Elogio alla pasta al mais




Ultimamente mi sono giunte mail dove mi si chiede la ricetta per realizzare l'impasto della Pasta al Mais.

Erroneamente pensavo che ormai tutti, bene o male fossero in grado di preparare l’impasto….visto che in rete da tempo girano ricette più o meno modificate. Per quello che mi riguarda, 9 anni fa, sul mio caro vecchio sito cinziacrea pubblicai la ricetta, i vari modi di colorarla, tutti gli annessi e connessi........ potete visionare con comodo.

La pasta al mais è un impasto a base di maizena, colla vinilica e olio di vasellina, che permette di ottenere risultati sorprendenti, donando alle creazioni delicatezza e grazia del tutto simili alla porcellana

Sono fedele alla ricetta originale, non mi interessa modificarla con polvere di ceramica, con caolino, con borotalco, con misture varie….solo per dire ……”è un mio impasto particolare.”

Ho solo eliminato la glicerina, perché dona alle sculture un aspetto ceroso e troppo finto, al suo posto uso l’olio di vasellina, conosciuto anche come paraffina liquida.

Per il dosaggio degli ingredienti, basta adottare un’unità di misura standard (un bicchiere, una tazza etc.), raddoppiare o dimezzare le dosi, per avere l’esatta quantità occorrente.

Può essere lavorata in spessori sottilissimi, la superficie risulta perfettamente liscia, l’oggetto realizzato non risente dell’umidità.
Se desideriamo che l’impasto asciughi lentamente prolungando in questo modo la manipolazione, usiamo alcune gocce di essenza di lavanda, toglie anche l’acre odore della colla.

Per un impasto più bianco e più veloce ad essiccarsi sostituire la lavanda con il succo di limone

Dopo la completa essiccazione la pasta al naturale apparirà di un bianco opalescente.
Se desideriamo colorare l’impasto, possiamo farlo in vari tempi: prima della cottura, aggiungendo poco colore acrilico, a tempera, o ad olio, ricordando che, la pasta al mais asciugando tende ad intensificare il tono del colore.
Possiamo aggiungere il colore dopo che l’impasto è cotto e raffreddato, oppure colorare al termine della creazione, ad asciugatura avvenuta .

I manufatti non necessitano di cotture, l’essiccazione completa avviene all’aria nel giro di qualche giorno.

Dopo queste ciance passo al pratico:

INGREDIENTI
1 bicchiere di Maizena ( amido di mais )
1 bicchiere di colla vinilica
1 cucchiaio di olio di vasellina
1 cucchiaio di succo di limone (se vogliamo un impasto più bianco e più veloce ad essiccarsi) o
1 cucchiaio di essenza di lavanda ( se vogliamo rallentare il processo di asciugatura e togliere l’odore acre della colla).

SI COMINCIA



In una pentola antiaderente versare l'amido di mais e il vinavil ( il fornello deve essere spento)



Aggiungere il limone




Unire il cucchiaio di paraffina liquida



La fase della cottura è quella più delicata, servono pochi minuti, ma bisogna avere un'attenzione vigile e costante per fare in modo che nella" prova fuoco", non si presentino situazioni difficili da controllare in seguito.

Porre la pentola sul fornello a fiamma moderata, mescolando continuamente. Noteremo che via via che il composto cuoce, la miscela si rapprende, mescolare sempre con vigore.








Quando sempre mescolando, l’impasto si stacca dalle pareti del recipiente, e forma una palla che, gireremo e schiacceremo con il dorso del cucchiaio per un paio di volte, la pasta è pronta





Verificare la cottura prendendo un pezzetto di pasta tra le dita, deve essere morbida e poco appiccicosa




Rovesciare l’impasto su un foglio di pellicola metallizzata, aspettare che si raffreddi manipolandola ogni tanto.



A composto completamente raffreddato (non ci deve essere più condensa), formare una palla e conservarla in sacchetti di plastica accuratamente chiusi (benissimo quelli per congelare).

Con questi semplici accorgimenti si conserva per lunghi periodi.
Le mie considerazioni sono del tutto di parte.
Io ho con questo impasto un feeling specialissimo, mi piace il suo aspetto che ricorda l'alabastro, mi piace la delicatezza delle realizzazioni, mi intriga sapere che la posso assemblare ai più svariati materiali. Mi infastidisce molto l'uso che molti fanno di stampi e stampini (cosa che va molto di moda) per creare fiori e personaggi vari, non mi piace il rifacimento dei personaggi tipici della tradizione brasiliana, non mi piacciono gli scopiazzamenti vari che riportano alla ceramica fredda......e che fanno sembrare tutto finto.....però questo è solo un mio parere..........quindi........
BUON LAVORO e cominciate a giocare, poi magari fatemi sapere!!!!!!!
Un baciotto Cinzia.

28 commenti:

anny ha detto...

CIAO GRAZIE DELLE LUCIDAZIONI,IO IN QUESTI GIORNI HO PROVATO A FARE LA PASTA DI MAIS.MOLTO DUTTILE SI POSSONO FARE ANCHE SFOGLIE SOTTILISSIME...L'UNICA COSA E CHE CI METTE TEMPO AD ASCIUGARSI....MA IN FORNO PROPRIO NO?!BACI....

Rosi Jo' ha detto...

Grazie Cinzia per questa ricetta e il passo passo, molto dettagliato, chiaro e completo. Appena potrò sforzare il braccio la proverò senz'altro.
E poi sarà amore per la vita......
Buon fine settimana
Rosi

Renata ha detto...

Grazie per il tuo post sulla pasta al mais. Prima o poi mi cimentero' anche io.. forse nel 3000.
CIAO!
Renata

PS: ho aggiunto un link su http://3cot.blogspot.com/2009/11/paste-e-impasti.html

milena ha detto...

completamente d'accordo con te!!!anche io uso questo impasto ed è bellissimo!! l'unica cosa che non mi piace e a cui purtroppo ancora non sono riuscita a trovare rimedio, è la sensibilità della pasta di mais alle temperature estive (dai 40 gradi in su in genere). Infatti, se si realizzano oggetti sottili, ho notato che al caldo estivo tendono ad ammorbidirsi. Capisco, naturalmente, che è la presenza di colla vinilica. Spesso ho provato a variare qualcosa per cercare di ovviare al problema, ma per ora niente soluzione...Tu hai qualche consiglio???
a presto
Milena

"bear's house" ha detto...

Ciao TESORO!!!

Eh!....lo so, lo so che quando voglio la PRECISIONE vengo da te a prendere LEZIONE!

La mia bella e brava maestra!!!

...a proposito!..."Scusa maestra, si è rotto il fiocco del mio grembiulino...posso farlo con la pasta al mais"? ;o)

UN BACIO STRA-STRA-STRA-GRANDE come la tua bravura!Cia"u". NI

cinziacrea ha detto...

Care ragazze, grazie della visita e dei relativi commenti, molto stimolanti....ad avere un pò di tempo...sai quanto altro potrei fare....vabbè mi accontento.

Renata cara, prova e vedrai le soddisfazioni, certo che anche tu non è che ti fai mancare nulla!!!!
Sei una specie di vulcano polipone 10000 idee 1000000000di cose da fare.
Bravissima!!!!!
grazie per la segnalazione sul link.
un bacio.

Rosi dolcissima, sbrigati a farti passare tutti i doloretti accidenti!!! Poi anche tu diverrai una fan sfegatata della pasta al mais!!!!!!!!!!! E vedrai che cosa con la tua fantasia e bravura riuscirai a tirar fuori!!!!
Un baciottino,
Cinzia.

Milena bella, personalmente non ho mai riscontrato il tuo problema, nè ho ricevuto segnalazioni da clienti. Considera che alcune creazioni sono state acquistate da alcuni arabi che non vivono proprio in montagna, e che mi hanno commissionato in seguito altre cose, quindi non ti so dire.
Sei sicura che magari non aggiungi quel pizzico di olio in più che magari fa la differenza????
Ti ringrazio e ti auguro un buon fine settimana.
Bacietto, Cinzia.

Anny!!!!!!!!!!!!!!Ma vogliamo infornare la pasta al mais????????
Certo non è che asciuga al volo, però non ci mette neppure tutto questo tempo...almeno a me non sembra!!!!!
Vabbè, ti perdono solo xchè sei stata troppo spiritosa!!!
Ricambio il bacio e ti auguro un fine settimana con i fiochi.
Ciao Cinzia.

cinziacrea ha detto...

Senti Ni...per la tua simpatia...sei autorizzata a fare tutto quello che vuoi!!!!!!
Per la tua dolcezza....anche di più!!!!!!!
Un bacio e buon fine settimana.
Ciao Cinzia.

Grazia ha detto...

se e' anche commestibile mi ci butto alla grande!!! :)
qualche anno fa, anzi, piu' di qualche, avevo comprato tutti gli ingredienti, esattamente quelli elencati da te...beh...sono una bravissima a conservare le cose...sono rimasti intatti, tali e quali a come li ho comprati....cara Cinzia, io sono piu' felice di vedere quei bei capolavori che escono dalle tue manine, piuttosto che sporcare tutta casa e sfornare delle ciofeghe galattiche...ma chissa'....magari qualche volta ci vediamo e facciamo degli scambi culturali...:)
Ciao
Grazia

cinziacrea ha detto...

Grazia cara, tu ci scherzi....
sai quante volte è stata scambiata per MOZZARELLA??????
Una volta al volo è stata tolta dal contorno di pomodorini.....in quel caso i miei due uomini avevano deciso di pensare al pranzo!!!!!!!11
Ti lascio immaginare.
Grazie x i complimenti, sei troppo cara.
X lo scambio culturale.......magari se ne può discutere.....hai visto mai?????? Non ho idea di cosa possa venir fuori....però ??????
Un bacio.

Enza ha detto...

Grazie per la visita, ... certo che mi fa piacere se mi aggiuni, ...!!!!
Mamma mia vedendo questo tuo post sulla pasta al mais sono ritornata indietro di parecchi anni, quando la facevo anch'io, ... quanto mi divertivo, .... all'ora avevo più tempo e una pargola di meno!!!
Enza xxx

cinziacrea ha detto...

Enza cara, indietro negli anni, ma dai!!!!!
Con tutte le cose belle che fai, puoi solo che essere fiera.
I pargoli........ anche loro ci fanno divertire!!!!!!!!!
Un baciotto.

cinziacrea ha detto...

Enza cara, indietro negli anni, ma dai!!!!!
Con tutte le cose belle che fai, puoi solo che essere fiera.
I pargoli........ anche loro ci fanno divertire!!!!!!!!!
Un baciotto.

cinziacrea ha detto...

Enza cara, indietro negli anni, ma dai!!!!!
Con tutte le cose belle che fai, puoi solo che essere fiera.
I pargoli........ anche loro ci fanno divertire!!!!!!!!!
Un baciotto.

Fata Bislacca ha detto...

Ciao Cinzia cara, finalmente ho capito pure io.... Bellissimo post, completo, ben spiegato, foto chiare!!! Grazie!
Un grandissimo abbraccio, Cathy

zigzago ha detto...

Ciao, grazie di questa "ricetta", ... la pasta di mais, ... cosa nel mio cassetto dei desideri (ametto, un cassetto piutosto pieno!), ... e anche le "palle" del post qui sotto mi piaciono un sacco! Metto un link, ... spero che non ti dispiace??? Ti auguro una buona settimana creativa, bacione, Renata.

cinziacrea ha detto...

Fata bella,
non essere troppo modestina.....che tu capisci assai assai!!!!!!!!!!!
Grazie x i complimenti sei carinissima.

Renata cara, mi piacciono i cassetti pieni di progetti....peccato il tempo!
Dispiacermi????? Un piacerissimo invece!!!!!!!!!!!!
Una bellissima super settimana creativa anche a te!!!!
Baciotto Cinzia.

AnnaDrai ha detto...

Mai provato la pasta di mais, ma ora se avessi voglia so perfettamente come fare grazie alle tue chiarissime informazioni :)
baciotti

Federica ha detto...

Ma graaaaaaaaaazieeee!! sei stata gentilizzzima a regalarci la ricetta... non ci resta che provare, pasticciare, giocare, creare....
baci
Fede

cinziacrea ha detto...

Anna cara, magari scopri una grande passione.....hai visto mai????
Personalmente la mia è quasi una fissa, mi piace tantissimo.
Fa piacere che le spiegazioni siano abbastanza chiare.
un bacio.

Federicuccia........prova prova e poi facci sapere.
Baciotttonissimi!!!!!

Scusate ma sono impicciata assai!!!
Con calma vedrò di concludere qualcosina.
Ciao Cinzia.

patti ha detto...

Questa tua ricetta, forse anche il modo di proporla, invoglia tantissimo al lavoro!!... come dire...ce la posso fare anch'io!!!
Grazie per il commento che mi hai lasciato... mi ci voleva proprio!!!
Patti

cinziacrea ha detto...

Patti, ma che scherziamo?????? Xchè non dovresti farcela ?????
Quando hai un'attimino di calma prova e vedrai che è molto più semplice di quello che sembra.
Nessun ringraziamento, io la penso proprio in questa maniera.Un baciotto.
Cinzia.

Cri ha detto...

Ciao Cinzia! bellissima l'idea di pubblicare la ricetta con relative immagini!!!!
anche io ho la passione della pasta di mais e piu' o meno utilizzo la tua stessa ricetta, l'unica variante e' la colla, ne uso un altro tipo (vinavil blu-neolit)
Mi sono iscritta tra i tuoi sostenitori, se hai voglia vieni a visitare il mio blog: l'ho appena aperto...e non sono brava con il computer!!si chiama spazio Cri: http://spaziocri.blogspot.com/search/label/iniziamo...la%20pasta%20di%20mais
adesso navigo un po nel tuo blog, bellissimi i tuoi lavori!!
A presto!
Cri

cinziacrea ha detto...

Ciao Cri, grazie dei complimenti e di esserti aggiunta ai miei sostenitori.
Ho fatto anche io un giro dalle tue parti e devo dire che te la cavi assai.
Un baciotto.
Cinzia.

Elisa ha detto...

Ciao Cinzia!! Bellissimo post, soprattutto... utilissimo!!
Dopo il fallimento di un esperimento fatto provando a realizzare una pasta di mais che non necessita di cottura nel pentolino, non vedo l'ora di cimentarmi con questo! Oramai di pareri ne ho letti tanti e pare che sia imbattibile! Grazie ancora, a presto.

cinziacrea ha detto...

Elisa cara, ben ritrovata.
grazie dei complimeti sei molto carina.
Ho risposto sul tuo post con una specie di papiro!
Un bacio e buona domenica.
Ciao Cinzia.

Daniela Cerri ha detto...

Cinzia, complimenti eccezionale tutorial, mi piace l'idea che hai avuto di utilizzare la texure che la natura ci regala, mi piace la tua sensibilità!!! bravissima!!!

cinziacrea ha detto...

Daniela cara, sei una persona speciale e ti ringrazio delle belle parole.
Ciao Cinzia.

Barbara ha detto...

Ciao ho scoperto per caso la tua ricetta con tutti i passaggi .. vorrei tanto provare a farla sembra facile... io di solito utilizzo il fimo ma sono tanto incuriosita dalla pasta di mais devo proprio farla... poi se ho problemi chiedo a te!!
Barbara

www.mylittledreamliving.blogspot.com