lunedì 17 giugno 2013

Oggi va così........magari domani.

Non è mica che sono sparita ehhhhhh!!!
Diciamo che tutto questo fiorire di nuove iniziative
nuovi social, nuove riviste, nuove di tutto e di più........
mi sta andando un pochetto a noia.

Tutto gira intorno a qualcosa che molto probabilmente non appartiene a nessuno.

Ci si lamenta del poco tempo a disposizione per noi stessi,
per la natura,
per il quotidiano,
per i figli,
per gli animali,
per pinco e per palla.......



Poi ci si spiaccica davanti a uno schermo,
si socializza con 100000000 amicizie virtuali
tutti felici e contenti.......
tanto mica quella/o ti conosce veramente.

Si "naviga"
invece
"di camminare ".

Ci si lamenta perchè la ciccia diventa straripante,
la sedia davanti al computer è ormai parte del tuo lato b....
ti senti felice di far parte del mondo............
ho facebook, lo smartphone, twitto, chatto, posto.....
dunque esisto??????????????????



Booooooooohhhhhhhhhh,
mi sa tanto che non sono normale,
anzi, sicuramente vivo da qualche altra parte....
perchè a me della maggior parte di queste robe, non me ne frega niente.

Mi piace il progresso, 
avevo internet quando la massa non lo conosceva ancora,
ho amato,
amo lo scorrere degli anni 
e le conoscenze che questi mi hanno portato....
ma ho deciso di non subire il ricatto, 
almeno non totalmente.

Sicuramente questo mio essere  crea "scompensi"
nello stesso tempo mi dona una pace interiore.......
vedi che non sono normale????????

OK!!!!!
Riciclo di jeans.
taglia qui e taglia la.

Le tracolle per i maschi di Carmen.
Idea per non farti "fregare" in metro o sull'autobus.....
tutto a portata di mano.......le proprie.
Bottoni, etichette in pasta al mais.

Tra lamine pezze e colori ritrovo me stessa,  
per il resto lascio agli altri.

Magari è solo perché oggi mi sento un pochetto più.......
magari questo pomeriggio vado al mare.......
magari è solo per capire.....
a voi non capita???????

Un baciotto scrocchioso 
e buon tutto quello che state combinando.

Ciaoooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!! 

Cinzia.

11 commenti:

bear's house ha detto...

Teacher...d'altra parte le scuole sono chiuse... ;) eheheh...
Per cui, anche tu ti "adatti"!
Mica vero!
HAI RAGIONE!!! ;)
Quando mai non è così??
Per questo progetto vedo come sempre in "pole" la mia attenzione che non si..."dilegua", meglio così!
Dici deve andare a fare una passeggiata?
3500 cose mi aspettano...arrivoooo!
Kiss, dalla bimbetta in prima fila con fiocco rosa e tu sempre la "mejo"...detto bene? ;)
Buona settimana. NI

Maria ha detto...

Condivido tutto ciò che hai scritto... baciotti!!!

Grazia ha detto...

oh che pensieri complessi che ti hanno attraversato!!! Si certo che capita :) Stupende le borsine e...beata te che vai al mare :(

piccies decor ha detto...

conosco la sindrome, che però funziona al contrario... è salutare! Evita stordimenti, capogiro, rimbecillimento. E lascia spazio all'immaginazione... per esempio per creare belle tracolle per i maschi di Carmen ;) bacetti

Tilly ha detto...

Belli i borselli!!!!!! Terrò nota dell'idea perchè mi piacciono proprio proprio molto!
Per non parlare della pasta di mais!
Per quel che dici sul resto la mia idea è che le cose devono servire alle persone e non viceversa. E trovo un pò surreale vedere un tizio che smanetta con il telefonino mentre va in bicicletta oppure la ragazzina che appena smonta dall'autobus fa lo stesso. Per me... io preferisco guardarmi in giro, ammirare il paesaggio che cambia durante le stagioni...
Ho ancora un telefonino vecchissimo, che non fotografa, non si collega ad internet nè mi fa vedere la tv ma però, meraviglia delle meraviglie... telefona!
E mi viene in mente, a proposito o a sproposito, la frase del maestro Yoda, in Guerre Stellari, che parlando di Luke dice: mai lui concentrato su dove lui è.. (o qualcosa di simile). Sul presente insomma, che è l'unica cosa che abbiamo... su dove siamo al momento in cui lo siamo.

mAtilda ha detto...

cinzia cara,non avrei saputo dirlo meglio.
baciuzzoli creativi

Antonella Miceli ha detto...

Ciao Cinzia carissima,
condivido tantoooooo quello che hai scritto :) sei grande e straordinaria altro che "anormale".
Un bacione grande anche a te!

Antonella.

elena fiore ha detto...

Io bloggo solamente e pure di rado. Twitter resta un mistero e Facebook mi serve solo come traino al blog. Per il resto, non conosco smartphone ed ho un cell antidiluviano che però fa e riceve chiamate, e se non sbaglio, è per quello che serve un telefonino :-) Ultimamente sono così stanca che anche premere il tasto d'accensione del Mac, mi costa fatica. Vorrei avere il tempo per farmi anch'io borsine-borsette e bottoni, invece conosco solo le borse sotto gli occhi. Donna Cinzia, crea tu per me, che io son cotta-brasata e splamata. Bacionzoli e deliri. Stasera, va così ;-)
elenita°*°

Nel cuore dei sapori ha detto...

Hai già espresso in passato il tuo parere a riguardo e come sai lo condivido. Se c'è tempo bene, ma se devo togliere tempo a qualcosa di importante della mia vita per postare, taggare,commentare,ecc...questo non va bene

svetlana nikolajeva ha detto...

le borsine sono fantastiche, compatte ma pratiche!

Lana

Linee Curve ha detto...

questo tuo post mi ha fatto davvero sorridere, e sono felice perché non mi capitava da un po' leggendo post. Ultimamente confesso di aver letto assai poco, forse perché anche io sono stanca, e poi perché davvero non si può passare il giorno seduti.
Per questo ho sorriso, per questa coincidenza di riflessioni.
E forse anche perché non mi prendo mai troppo sul serio (e penso che questa sia la vera chiave di lettura):)