giovedì 3 maggio 2012

Il sapocestino fiorito.......cioè????



Piccola premessa.


Mi piacciono i fiori,
mi sarebbe piaciuto avere un giardino dove poterli coltivare..........
non ho un balcone.......
sul davanzale della finestra in cucina ho tre vasi........
fiori che sbocciano a seconda delle stagioni.........
della serie meglio poco che niente, vabbè.


In compenso conosco tantissime tecniche per realizzarli....
come questi ad esempio........
e quindi, va bene così.


Mi piacciono le saponette profumate e mi diverte vestirle in vari modi.


Unendo  passione e tecnica nasce il sapocestino.
Ha riscosso un notevole consenso,
le varianti sono tante, e tutte carinissime.


E visto che nel post dei cactus qualcuna si lamentava del pollice più o meno nero.....
ecco un'altra soluzione per fiori sempre fioriti.
Provare per credere.




Occorrente:
saponette profumate ( a voi la scelta, ma io le preferisco tonde )
rafia del colore che preferite ( io scelgo il neutro) 
filo Pirkka  se non lo trovate va benissimo la carta crespa o la velina,
io lo utilizzo nei miei corsi e quindi la scelta cade su questo tipo
spille a testa tonda, forbici, colla a caldo, filo di ferro,colore acrilico.


Le foto del tutorial sono scattate dalla sottoscritta mentre lavora,
mi scuso per l'aspetto non proprio "asettico" del tavolo e compagnia bella. 


Del resto, se chi fa da se fa per tre.......allora io sono una squadra!!!!!!




Ritagliare nel cartoncino due cerchi  di circa 3-4 cm di diametro,
posizionare le spille sia sopra che sotto la saponetta, 




Prendere la rafia,
rivestire la saponetta facendo passare il filo tra le spille
sopra e sotto.



Dopo aver rivestito tutta la saponetta,
Fissare un pezzo di filo alla base degli spilli e iniziare a intrecciare
per l'alzata del cestino.
Per la base 3 giri,
per la parte superiore sono sufficienti 4-5 giri di rafia.
Abbassare le teste degli spilli e colorare con l'acrilico 




A questo punto dobbiamo realizzare i fiori.


Se utilizzate il  filo Pirkka tagliate e srotolate:
12   cm di filo colorato per i petali
8-9 cm di filo per le foglie.
Se utilizzate altre carte, tagliate strisce larghe 2 cm,
e usate le stesse misure date per il Pirkka 


Tagliare a metà le strisce di filo colorato e arrotondarle alle  estremità




Preparare gli steli
Tagliare dei fili di ferro lunghi circa 11-12 cm
tagliare dei quadratini di carta verde 1,5 x 1,5
infiliare il filo nel quadratino e blocchiamo con la colla a caldo 


I fiori
Ogni petalo si ottiene piegando a "caramella" 
il pezzo di carta inserito nello stelo
piegare, girare a caramella  e stringere
inserire l'altro pezzo di carta e lavorare nella stessa maniera
fiore completo...........ci sono anche le briciole




Rifinire gli steli incollando dei piccoli cerchi di carta verde alla base della corolla




Per le foglie,
aprire il filato Pirkka  verde  lasciando strette le punte,
se utilizzate altre carte, modellatele a piacere.
Fissate fiori e foglie con il filo di ferro.
Aiutandovi con uno stuzzicadenti modellate i petali.
Preparare i fiori e le foglie necessari alla composizione,
assemblare a piacere e ..................................
Fatto!!!!!


Un bel cestino fiorito e profumato.
Sicuramente non necessita di cure speciali...........quindi perfetto!
Questi fiori sono semplicissimi da realizzare,
fanno la loro bella figura su segnaposto, bomboniere, ghirlande etc.etc. 
Magari anche per la mamma, visto che a giorni la si festeggia.


Spero che la spiegazione  sia stata chiara,al contrario fatemi sapere, 
se posso vi aiuto ben volentieri.
Un baciotto e grazie ancora per l'affetto che mi dimostrate.
Buon tutto quello che state facendo.......o pensate di fare.
Cinzia. 

13 commenti:

Luciana Todaro ha detto...

mi ricordano i tempi della scuola !! bellissimo il tuo sapocestino
baci cara

a ferri e pennelli ha detto...

Ciao,che belli che sono! Li ho fatti anch'io 20 anni fa solo che io riciclavo i fiori delle bomboniere e i fiori di campo essiccati...ai miei tempi non c'era quel filo meraviglioso.Complimenti per il blog.

piccola mamma ha detto...

è davvero uno splendido cestino!! un modo molto bello riciclare saponette che non si usano!

Giulia ha detto...

Noooooo giuro che mi sto commuovendo! Avevo una saponetta decorata con tanti nastrini e dei fiorellini anni fa... poi è caduta si è sgretolata e l'ho buttata! Ma ora che so come si fa... ti pinno e quando ho un attimo ci provo!

Un sorriso, Giulia

cinziacrea ha detto...

E andiamooooo.... della serie alle volte ritornano!
Sapevo che prima o poi qualcuna non più "giovincella" ricordasse robe del genere.
infatti il giochetto è vecchio quanto il cucco, solo che tempo fa non c'erano filati alternativi, non esisteva il pirkka e snobbavamo certe cose.
A dire il vero io li realizzavo con i nastri e i fiori di tessuto che tagliavo e cucivo uno x uno
( anche oggi ).

Luciana, visto che ho ragione???
Baciotto e grazie.

Ai ferri e pennelli, grazie x i complimenti, se leggi sopra, scopri che siamo della stessa pasta.
baciotto e grazie.

Piccola mamma, sono un genietto ehhhh.....vabbè, diciamo che mi piace.
Bacio.

Giulia, hai visto???
Mettiti calma e recupera la saponetta fiorellosa.
baciotto a te e alla bimbetta.

bear's house ha detto...

Ciao teacher.

VERO!!!

Anche io ricordo le saponette...ed è vero anche che si legavano con i nastrini di raso...ma gli a volte ritornano, sono sempre STORIA!!

Eccerto...non è che una teacher si mette a proporre che Napoleone è nato oggi no?

P.S. come stai?

Un abbraccio dalla bimbetta in prima fila con fiocco rosa!

Kissssss. NI

elena fiore ha detto...

Che tuffo nel passatissimo! Questo è davvero un lavoro che mi ricorda la mia infanzia :-( Ma siamo così secolari, sora Cinzia???
Bel lavoro, bel remember, ottimo tutorial!
Besoooo
e°*°

cinziacrea ha detto...

Alle due signore
Sora Ni e sora Elenuccia....che devo dire???????
Se dovessimo fare un post ogni volta che pensiamo al passato.......
altro che secolari e Napoleoniche battaglie.
ma ci siamo già spiegate, giusto???
Baciottonissimo e grazie di esserci.

nina ha detto...

dopo aver invaso la casa con scatole di tutte le misure, dovresti arrivare tu con le tue magiche manine ad arricchire ogni angolo, a trasformare ogni particolare! Un forte abbraccio Cinzia cara

Babi ha detto...

Bellissimo!! :D ci proverò... dopo il gran giorno, prima ho un unico chiodo fisso, ed è giusto che sia così!
un bacione

bilibina ha detto...

Ciao Cinzia, io ricordo delle saponette decorate ma terribilmente kitsch, il tuo cestino con i fiori invece è proprio carino!! Un abbraccione!
Carmen

Craft and Fun ha detto...

E' incredibile, anch'io le ho proposte sul mio blog qualche tempo fa, le mie sono più 'classiche' , le ha fatte mia mamma esattamente come si facevano 20 anni fa , con nastrino di raso e fiorellini delle bomboniere. Il bordino finale però mia mamma lo intreccia diversamente e non usa la colla. Dai che le facciamo tornare di moda !

Cri ha detto...

wwwwwwwwoooooooooooowwwwwwww :D ahahaahah è un'idea molto originale!!! grazie delle spiegazioni!! il tuo blog è molto bello!! baci