mercoledì 25 maggio 2011

Uncinetto tridimensionale...............indurire e mettere in forma....io faccio così!!!!




Per soddisfare alcune vostre richieste, vi illustro il sistema che normalmente  adotto per  inamidare e mettere in forma,rendendo così tridimensionali le mie creazioni all'uncinetto.

Oggetti che si prestano alle più varie applicazioni, bomboniere, porta bon-bon, segnaposto.

Piccoli pensieri per dividere l'emozione e la gioia di un momento felice.

Se poi vogliamo   "esagerare", 
cambiando filati  e relativa consistenza,
si possono realizzare manufatti molto più grandi e importanti.

Esistono varie tecniche per indurire i lavori all'uncinetto,
con lo zucchero, con la gelatina alimentare,  con l'amido di mais, con il vinavil.

A parte il ricordo divertente legato a quando........
da piccolina mi "ciucciavo" i centrini che mia zia preparava per le bomboniere..

Non amo il sistema con lo zucchero, il quale spesso ostruisce le parti forate, l'aspetto sembra polveroso  e poco in rilievo.

La gelatina alimentare è un buon sistema, però c'è l'impressione che il filo diventi trasparente.

Con il vinavil e l'amido di mais il risultato è ottimale ( questo è solo il mio parere ehh).

Quindi proviamo come si fa con l'amido di mais.


Occorrente

@ un centrino da irrigidire
@ amido in fiocchi
@ un pentolino
@ un cucchiaio
@ acqua
@ una ciotola da usare come forma



Nel pentolino, versate una tazzina da caffè di acqua fredda, aggiungete 1 cucchiaio colmo di  fiocchetti di amido.
Mescolate con il cucchiaio fin quando il composto si scioglie e diventa una miscela bianca e opaca.
Accendete il fornello e "cuocete l'amido sciolto" a fuoco lento, evitate la formazione di grumi, spegnete quando il composto sarà denso e omogeneo. 
Lasciate raffreddare.



Bagnate il centrino, strizzatelo ben bene e immergetelo nel composto raffreddato, finchè sarà completamente inbevuto di amido.




Massaggiate con le mani il centrino per far assorbire completamente l'amido nelle fibre del cotone, quindi posizionarlo sopra la ciotola per modellarlo in modo corretto.
Lasciarlo in posa finchè non sia completamente asciutto ( anche x un paio di giorni).


Alcuni consigli per  indurire e mettere in forma



Tutti gli oggetti presentati in questo post sono realizzati con cotone per uncinetto n°8 e uncinetto in acciaio n° 1,00.

La dose indicata serve per irrigidire notevolmente un centrino di medie dimensioni.
Se pensate di aver "usato troppa acqua" basta "cuocere" più a lungo il composto.
Se invece  vi rendete conto di "aver usato pochi fiocchi", dovete sciogliere a parte una piccola dose, e poi aggiungerla mescolando in continuazione.

Per mettere in forma scatoline e coperchi,
la base da usare per l'asciugatura deve essere della stessa misura.
Il coperchio deve essere leggermente più largo,  per chiudere una volta asciutto.
Le creazioni tonde, tipo cappellini, ombrellini, bolle.....
vanno posizionate su supporti di forme adeguate, spillati e assemblate una volta asciutte.
E' fondamentale controllare l'asciugatura e dare la forma definitiva con le mani.

Le decorazioni con la passamaneria, le perle i fiori........si eseguono solo dopo la completa asciugatura della creazione.


Una mia  piccola galleria di modelli classici............. 


Ombrellini per la nascita di una bella bimba...
Le dimensioni,  12 cm di lunghezza e 8 cm di diametro,
Fiorellini in tinta, uncinettate con cotone da ricamo, fiocco in organza


Segnaposto per  matrimonio contry-style
Le dimensioni,  3 cm di altezza x la base,  6 cm x il manico.
Anice stellato e semi di melone, ingambati e decorati con minuscole perline.
Fiori realizzati con la mia amatissima tecnica  Biedermeier.



Scatolina portaconfetti
Le dimensioni, 10 cm di diametro 
Fiorellini uncinettati sempre con cotone da ricamo e microperline


Cappellino segnaposto
Le dimensioni, 10 cm diametro
Fiori foglie e nastro realizzati sempre con cotone da ricamo.



Nella foto c'è capitato anche il cuore profumacassetti, il barattolo riciclato, la cornice con i ghirigori di carta, il vetro effetto cloisonné..............
ma queste sono altre storie. 

Spero di essere stata chiara, e di aver soddisfatto le aspettative.
Per qualsiasi ulteriore informazione sapete dove trovarmi.


Un bacissimo e un buon tutto quello che state facendo!!!!!!!!!!!!
Magari se provate, fatemi sapere......
Ciao ciao Cinzia.

25 commenti:

matilda ha detto...

grazie, cara e complimenti, l'ombrellino mi fa impazzire.
io sono un po' impedita con l'uncintto, hai mai provato a mettere in forma i tessuti? si potrà fare?

Rosa ha detto...

Ciao cinzia1 Le tue creazioni sono stupefacenti! Un paio di domande sulla tecnica che hai illustrato:
1) l'amido in polvere che si usa in cucina usato allo stesso modo, da gli stessi risultati?
2) quando si lavano questi oggetti il procedimento deve essere ripetuto, vero?
Sono anni che desidero provare, anzi riprovare, perché l'ho fatto una sola volta con risultati deludenti e allora ho smesso.
Ti ringrazio e a presto,
Rosa

Iris ha detto...

Bellissimi questi lavori, il cappellino poi è troooooppo carino. L'avevo dimenticato, ma anche io da piccola mi ciucciavo i centrini che mia madreinamidava con lo zucchero. Ciao
Iris

Berkana ha detto...

Splendidi e concordo con te, l'amido di mais è il migliore....testato da anni ormai!
Bacione
Berkana

cinziacrea ha detto...

Bentrovate alle mie care ragazze, giornata particolarmente produttiva oggi,ho pure postato dalle parti di Granny Mania....mancavo da tantissimo tempo e mi smbrava giusto farlo.

Matilda carissima, nessuno è impedito, solo che ci sono cose che ci riescono meglio e altre meno......io ad esempio, con la tecnologia ci litigo una volta si e l'altra pure...che devo fare????
Ho messo in forma i tessuti più svariati, dalla seta al jeans, passando x la lana.....
Quando andavo al Liceo usavamo la classica miscela di vinavil e acqua.
Oggi esistono in commercio dei prodotti appositi che permettono di avere dei risultati a dir poco strepitosi, magari costano un pochino....però il risultato è molto intrigante.
Grazie dei complimenti sei sempre molto cara.

Rosa,ma tu sei tropooo buonaaaa!!!
Se per amido in polvere intendi quello di mais, il risultato è lo stesso.
Certo, una volta lavati si deve ripetere il procedimento.
Dai, riprova e poi facci sapere.
un bacio e buona serata.

Iris, non sarà mica della serie.....in fondo abbiamo fatto tutte le nostre stesse esperienze???
Al ricordo non immagini neppure le risate che mi sono fatta, il bello è che mi piacevano pure....pensa te.
Grazie dei complimenti e buona serata.

Berkana, grazieeeeee e ricambio il bacione con tanto affetto.
Ciaooooo!!!!!!!!

Rosi Jo' ha detto...

Ciao cara, quante belle cose romantiche che hai realizzato, l'ombrellino è delizioso!!!
Hai visto che anch'io ho crochetatto le mie prime piastrelle?!?
Ho dovuto seguire un tutorial e mi vergogno per la semplicità del lavoro, ma che soddisfazione! Pensa ad avere vicino una maestra come te!

Complimenti e a presto, Rosi

Grazia ha detto...

apparte che ti ringrazio perche' conoscevo soltanto il metodo con lo zucchero...aho', non se finisce mai de 'mpara'! (e questo spiega perche' la vecchia non voleva mai mori')
ma lo sai che l'ombrellino colorato, quello della bomboniera e' proprio bellino???...e brava la sora Cinzia! ;)

isaquarel ha detto...

bravo j'adore l'ombrelle ;o)))

Paty ha detto...

ma che delizia gli ombrellini!! Grazie per i consigli, pensa che io nel 1973 per il mio matrimonio feci bomboniere e fiorellini all'uncinetto e le inamidai con lo zucchero velo. Dopo poco tempo una mia amica mi telefonò disperata perche la sua bimba di un anno stava ciucciando la mia bomboniera!!! La tranquillizzai, era zucchero.
baci e fusa dolci
Paty

cinziacrea ha detto...

Buonaseraaaaaa!!!!!!!

Rosi cara, sai fare tante di quelle cose bellissime.... che nessuno ha da ridire su nulla.
Bacio e grazie della visita

Sora Grazia.....come c'hai ragione....specialmente x quanto riguarda la "vecchia".
Un bacio.

Merci isaquarel!

Paty, ti ringrazio io x la visita.....
e pensare che x molto tempo ho creduto di essere "strana"solo xchè da bimba ogni tanto "ciucciavo un pezzetto di centrino"....vabbè
Un bacio e buona serata.

elena fiore ha detto...

Che tuffo all'indietro, l'uncinetto zuccherato :-) !
Invece il crochet al mais non lo conoscevo...
ma grassssssssssssie !!!
e°*°

"bear's house" ha detto...

TESORA...

Ma che meraviglia è l'ombrellino???

Una favola!!!

Un bacio e splendido W-E! ;D NI

cinziacrea ha detto...

Per la sora Elena e la sora Ni......
ma come siete carineeeeeeeee!!!!
Bacione.

Ilaria ha detto...

Ciao, ti farei un monumento!! Io conoscevo solo il metodo dello zucchero e cercavo proprio un'alternativa!!! Grazieeeee!!!
Sto facendo un blog candy, non so se ti piace il genere, ma nel caso mi farebbe piacere che partecipassi!

rosarod ha detto...

Ciao, non molto tempo visto l'arte di plasmare il endureser e uncinetto, indossare le vostre creazioni bello! così delicato! , Congratulazioni! Saluti, Rose Marie

Quilt ranch ha detto...

Scopro il tuo blog e sono stuppita di cosa ci vedo, brava, è molto bello !
Baci
Denise

Scarabocchio ha detto...

Come si suol dire, ne sai una più del diavolo!
Leggevo con la mente e mi sono accorta di essere rimasta letteralmente a bocca aperta!
Le foto che ho visto e il procedimento con relativi consigli di lavorazione sono un qualcosa di magnificente: sei davvero super super brava!
Ti ammiro con amorevole trasporto! ^^

tsitsa ha detto...

Je suis en admiration devant ton ombrelle :-)

Encarni ha detto...

Precioso me encanta este trabajo de crochet. Saludos Encarni

Anonimo ha detto...

Ho visto con piacere i tuoi lavori e ti faccio i mie complimenti, ma avrei un consiglio da chiedere. Ho realizzato all'uncinetto un cappello da poter indossare l'estate con tanto di falda, ora mi chiedo se lo inamido con lo zucchero o con la maizena, è possibile che quando lo porto con il calore si possa rovinare e perdere la durezza? Grazie anticipatamente per la tua risposta. Franca

✿°.¸¸.·´¯`»Lady Hook«´¯`·.¸¸.°✿ ha detto...

Come sempre mi sei venuta in aiuto ^__^ ...spero non ti dispiaccia se ho linkato il tuo post nel mio forum di amigurumi!
Un abbraccio Ross

Mariavittoria maria ha detto...

ho inamidato i cappellini come hai fatto vedere con l'amido e sono venuti proprio bene
Grazie!!!

Eli ha detto...

Gracias por compartir la técnica y tu experiencia, además de incluir las fotografías que ayudan mucho a comprender como se hace.
Auguri e grazie

Joana ha detto...

São belos e delicados, são modelos perfeitos para lembranças. Bj
Joana

èfacile ha detto...

Ciao,sei molto brava,vorrei chiederti: ho fatto un centrino rosso, come faccio per indurirlo?