venerdì 22 febbraio 2013

A ben pensarci......non sempre è un vantaggio, o no???


Paste polimeriche,
una texure che è quasi un cesello,
un lavoro certosino, e tanta passione.

La conoscenza e la padronanza di molte tecniche non sempre aiutano.

I voli  della fantasia  portano ad essere  alla costante ricerca di qualcosa che soddisfi la tua curiosità, il tuo piacere " creativo".

Non entrano nella tua sfera personale obbiettivi più o meno reali, 
non serve incanalare il tuo sapere, 
non esiste "fare per avere".

Esiste il piacere del fare per soddisfare la tua passione,
solo la tua passione,
il resto viene dopo, molto dopo........
almeno questo è quello che ho sempre sentito io.



Ottone invecchiato a caldo,
un gioco di spirali martellate e modellate con garbo.

La chiusura classica per questo tipo di monile 
Il cuoio invecchiato accompagna il girotondo della texure. 


Un bracciale che sa di motivi etnici,
potrebbe imitare la lavorazione su avorio, su corno, su osso.  

Odio i bastardi che uccidono gli animali per procurarsi questi materiali.

A dire il vero non mi piacciono neppure troppo  i motivi etnici.

Tutto nasce da modelli di texure ritrovate nei miei schedari di anni e anni fa,
rimetterli insieme è stato un momento.

L'incontro con l'ottone e le paste polimeriche è stato inevitabile....
perle, componenti, piastre.......

Tutti sul filo della fantasia che da sempre mi lega a questo meraviglioso mondo.

Ringrazio le ragazze dei  corsi per come riescono a capire il mio fare,
le  "navigatrici del web" per i commenti, le attenzioni, i passaggi silenziosi.

Tutte  quelle persone che mi apprezzano e pure quelle che non mi sopportano......
che tanto mica si può avere tutto dalla vita ehhhhh!

Un baciotto scrocchioso
buon tutto quello che state combinando..........
Ciaooo Cinzia

13 commenti:

Luciana Todaro ha detto...

Indossato su un abito elegante dalle linee semplici sarebbe perfetto altrettanto con jeans e maglione di lana ...un monile versatile molto bello e particolare, bellissima anche la collana del post precedente
un bacione carissima
Lu

Martina ha detto...

Hai ragione Cinzia... conoscere più tecniche mica è sempre positivo XD
Le idee volano e spaziano troppo XD
Poi a metterle insieme viene il bello...
Ma per fortuna ci divertiamo in quello che facciamo :)!
Anche se ogni tanto bisognerebbe dire al cervello di spegnersi XD
Un abbraccio anche a te!

Nel cuore dei sapori ha detto...

Che dire?il bracciale è incantevole! Ps:bellissime questa parole "Esiste il piacere del fare per soddisfare la tua passione,
solo la tua passione,
il resto viene dopo, molto dopo........" vale lo stesso per me quando creo nuove ricette :) Buona giornata cara!

Adelia El Wakil ha detto...

davvero molto bello
(eh si.. anche io odio chi uccide)

Lulu ha detto...

mi piace molto, ti è venuto benissimo...!
ciao Lulu

Grazia ha detto...

che meraviglia!!!!
baciotti
Grazia

F. ha detto...

Questo bracciale è bellissimo, è vero, sembra avorio o qualcosa del genere. Sono d'accordo con te sui bastardi che uccidono gli animali, questo tipo di monili dovrebbero essere fatti tutti di argilla polimerica.

bilibina ha detto...

Bellissimo, io adoro i mix di materiali...buon fine settimana!!
Carmen

Tilly ha detto...

E' proprio vero! Questo tipo di lavorazioni sono appunto di solito rinvenibili su materiali che sarebbe bene rimanessero in uso ai soli legittimi proprietari! E quindi complimenti per il bracciale, non solo è bello esteticamente (a me confesso i motivi etnici piacciono), ma è bello anche eticamente!

elena fiore ha detto...

Ma tu guarda, mai avrei detto si trattasse di fimo! Brava anche sotto questa veste di cesellatrice. Ma tra tutte e le tante tecniche che conosci, c'avrai pure la preferita? O ...imparzialissima sei? Io ce l'ho, ce l'ho :-)
Bacionzolo, ciaooo
e°*°

Babi ha detto...

In un primo momento non riuscivo a capire di cosa fosse fatto, sembrava davvero intagliato... poi ho letto avanti e hai svelato l'arcano ^_^ paste polimeriche e ottone, davvero magico!
Un abbraccio stretto stretto :)

bear's house ha detto...

TEACHER...che dire?
Sono come te che dire??
Una theacher è come un medico deve assolutamente "sapere" come sai erudire i tuoi "pazienti"!!
Magica!
Buona settimana dalla bimbetta in prima fila con il fiocco rosa! Kiss. NI

handmadebygio ha detto...

tutto quello che fai è meraviglioso!! Mi rivedo nelle tue parole, non avrei saputo descrivermi in maniera più adeguata!
un abbraccio
Giovanna