sabato 22 settembre 2012

La mia prima volta......Torta delle Rose


Domenica scorsa, 
la nostra carissima Carmen meglio conosciuta come Bilibina,
ha postato un dolce che non avevo mai provato " La torta delle Rose".
Io e il principale (alias maritozzo) siamo due tipi che dirsi golosi è dir poco.....
abbiamo la fortuna di non ingrassare, quindi..........provare per credere
( fermo restando che Carmen non sbaglia un colpo, e ha tutta la mia stima )
Ho seguito alla lettera le sue istruzioni, 
ho realizzato il dolce,
le ho mandato la foto della torta in tutto il suo splendore
prima che venisse "spazzolata in meno di tre ore".
Ho realizzato anche le rose in pasta al mais,
ma quelle non sono dolci.....solo per la foto.
Le ho chiesto il permesso per postare i passaggi del mio primo tentativo di Torta delle Rose,
permesso accordato.

Chiedo scusa per le foto......
non so fare la  pasticcera e la  fotografa nello stesso tempo.....
capite a me.
Torta delle Rose:

Per la pasta: 200g di farina 00, 150g di farina manitoba, 30g di zucchero, 1 bicchiere di latte, 30g di olio di mais, 3 tuorli d'uovo, 1 cubetto di lievito di birra, un pizzico di sale.

Per il ripieno: 120g di zucchero, 100g di burro, una bustina di zucchero vanigliato. 



Sciogliere il lievito nel latte tiepido,
unire i tuorli, l'olio, lo zucchero, il sale, la farina,  ed impastare bene. 
Formare un panetto e mettetelo in un luogo tiepido. 

Nel frattempo montare il burro a crema con lo zucchero e
la bustina di vanigliato per farcire il dolce




Quando l'impasto sarà raddoppiato di volume,
stendetelo leggermente infarinato,su un foglio di carta forno, 
formare un rettangolo e spalmatelo con il composto di burro e zucchero.



 Arrotolate a mo' di cilindro e tagliatelo a grossi pezzi

Foderate la teglia di carta forno, sarà più facile sfornare il dolce,
disponete i pezzi così tagliati nella teglia, leggermente  distanziati. 

Lasciate lievitare ancora per un po' finchè vedrete che l'impasto ha riempito completamente la tortiera.

Cuocere in forno caldo (180°) per circa 35/40 minuti, 
fate la prova stecchino.


Cotta

Spolverizzata con lo zucchero a velo perché,
come ho già detto noi siamo mooooooolto golosi.
Ma, vi assicuro che anche senza lo "spolvero" è dolce dolce.

La torta è deliziosa, soffice e fragrante,un successone.

Detto tra noi,la cosa che più mi ha soddisfatta, 
è stato l'apprezzamento di mio figlio,
il quale a differenza dei genitori, non ama i dolci (tiramisù escluso)............
quindi, immaginate la soddisfazione quando ha chiesto il bissssss......
cuore di mamma si è scioltoooooooooo!

Ringrazio  Carmen  la quale:
oltre che essere una personcina veramente carinissima,
oltre che essere brava con i dolci e alimenti vari.....
è bravissima in 1000000 altre cose,
date uno sguardo al suo blog e poi ditemi se non ho ragione,
considerate che non sono  una tipa che fa grandi sviolinate,
quindi......

Ricordo che nell'altro mio blog Nell'angolo di Cinzia 
ci sono le informazioni sui prossimi corsi  di  Ottobre,
se siete intenzionate a partecipare, mandatemi una mail 
avrete tutti i chiarimenti necessari.

A questo punto non mi resta che ringraziarvi dell'attenzione, 
di tutti i vostri complimenti, di tutto l'affetto che mi dimostrate.
Un baciotto,  e un un fine settimana come meglio credete.  
Ciaooooooo!!!!!!!!
Cinzia

10 commenti:

bilibina ha detto...

La torta ti è venuta benissimo, e hai fatto bene a pubblicare anche i vari passaggi, può essere utile!
E grazie della citazione..sono diventata rossa anche senza le caldane!
Buona domenica
Carmen

Mirtella ha detto...

Te la sei cavata benissimo e l'occhio è sicuramente appagato ma accidenti che acquolina in bocca!!! CIAO!

Sandra ha detto...

complimenti,sembra delizioza,questo inverno la provo a fare e ti faccio sapere:)

Piera ha detto...

caspiterina Cinzia!! il profumo si è sentito fino a Milanoooo...ho la goccia che scende dalla gola!! wowwwww....e semre brava!! conosco Bilibina e davvero strepitosa in cucina e altro..io non sarei cosi pazientosa con le pentole e padelle!!
ma stasera guarda un pò avevo in mente la torta al cioccolato con scaglie...il tuo profumo ha contagiato ^_^

Daniela ha detto...

1° volta? più che bene! adoro questo dolce ;)

Silvia ha detto...

Ciao Cristina, ho fatto anche io questa torta per la prima volta seguendo la ricetta di Carmen e... è venuta bellissima e buonissima anche a me, con Carmen non ci si può sbagliare!!! Buona domenica e complimenti :-)

§©@Ʀ@ƁƠƆȻҥɪʘ ha detto...

Quando io e Cucina eravamo amiche inseparabili, questa torta semplice, profumata, golosa e sempre di grande successo la facevamo spesso insieme.
Poi è successo che io e Cucina ci siamo schifate di collaborare insieme e così, rotta la simbiosi mai più torta di rose.
Complimenti a te per questa prima di una lunga serie.

Cri ha detto...

ho appena finito di pranzare ma mi hai fatto venire di nuovo fameeee :DDD sono sicura che fosse buonissima,oltre che bellissima!! baci

elena fiore ha detto...

Grazie per il tutorial fotografico...io, nonostante il fratello chef, in cucina valgo poco :-(
Da provare subito!
Son la FIORE, posso mancare ad una torta di ROSE? C'avevo pure la nonna, che si chiamava ROSA FIORE !!!
Bacioniiiii

noxcreare ha detto...

Sembra buonissima..se ti va di dare un occhiate e farmi sapere che ne pensi io creo accessori vari..questo è il mio blog:http://noxcreare.blogspot.it

ciao ciao
Noemi