mercoledì 16 novembre 2011

Piccolissimi angeli e.........regali dalla natura!!!!!!


Chi realizza decorazioni in Biedermeier,
chi ama studiare botanica,
chi semplicemente ama gironzolare per parchi ammirando alberi e compagnia bella,  (tipo la sottoscritta)...
sicuramente conosce le Rose del Cedro del Libano.
I coni dell'albero una volta completata la crescita, cadono aperti sul terreno,
si rimane sbalorditi nel vedere la speciale somiglianza con le rose.


A Roma ci sono vari parchi che pullulano di questi alberi e io sono anni che ne faccio incetta. 
Decorazioni in Biedermeier colorate in oro o argento per il Natale, lasciate al loro aspetto naturale x decorazioni country, sistemate su cornici, scatole, ghirlande...
insomma di tutto e di più.


Qualche tempo fa, zompettando tra un blog e l'altro mi sono fatta due risate guardando le foto e leggendo quello che era scritto nel post.
Si facevano complimenti all'autrice per l'idea originale e l'attenzione messa da parte della stessa, nel realizzare
questo tipo di rose,
qualcuno chiedeva  la cortesia di poter  avere un tutorial .


Ora,
è vero che il mondo è pieno di ciripì e ciripò.............
è vero che ci piace essere al centro dell'attenzione.........  
è vero che internet è una grande vetrina......
però mi sembra veramente esagerato prendere il posto di "Madre Natura"!!!!
Bohhhhh ...................non ci capisco più nulla io, oppure qualcosa funziona a rovescio???? 




Rose del Cedro del Libano, passamanerie dorate, qualche tocco di acrilico oro antico, testoline in pasta al mais.
Sempre della serie, 
andiamo in giro per parchi perché amiamo la natura e non ci piace la vita sedentaria......
zainetto in spalla e raccimolo tutto quello che mi potrà servire per le mie passioni.  (con il massimo rispetto )
 Ancora angeli e passamanerie, tutti alti non più di 4,5 cm.




Realizzati per una commissione in Trentino ...........
praticamente come mandare il ghiaccio agli eschimesi!!
Mi piacciono quei posti, mi piacciono le persone, mi piace il rispetto che hanno per le loro tradizioni.....
peccato che soffro il freddo xchè altrimenti mi sarei già trasferita da quelle parti.


Un baciotto grande grande,
grazie delle belle mail x il post precedente, 
un buon tutto quello che volete,
ciao ciao Cinzia.  

8 commenti:

Sciccoserie ha detto...

Questi angioletti proiettano direttamente in atmosfera natalizia e sono deliziosissimi.
baci sabrina

La Cucina di Papavero ha detto...

Tutte bellissime,la natura ci regala tanto,dovremmo imparare a rispettarla di più!Non avevo mai visto la ghianda riccia.Brava e fantasiosa!Un bacio.

Germana ha detto...

Ciao, sono nuova, nuova come visitatricce del tuo blog che già dal primo post mi ha incantato, il secondo pure ...insomma è un crescendo. Sai fare un sacco di cose, riciclando e non, tutte bellissime. Non ti lascio più.
Germana

elena fiore ha detto...

Adesso chiederò a mio padre il tutorial per dirmi come fare, quelle belle more-fragole-fichi d'india, che ho di fronte :-DDD !!!
Beata ignoranza, ed arrogante superbia di chi si prende meriti non propri ;-)
Splendide anche le bacche di eucalipto che non conoscevo!
E complimenti alle tue manine sempre precise e pazienti :-)
Ciao, e°*°

cinziacrea ha detto...

Buongiorno, anche se è giorno da mooooooo!!!!!!

Sabrina cara, hai perfettamente ragione, l'atmosfera natalizia si respira alla grande.
Un bacio e grazie dei complimenti.

Papavero bella, sul rispetto verso la natura, credo che ci sia ancora molto da fare.....mi fa piacere averti fatto vedere qualcosa ce non conoscevi.
Un bacio e buona giornata.

Germana, piacere di averti tra i miei seguidores, grazie dei complimenti, stammi "vicina vicina" e ne vedrai ancora.
Un baciotto.

Elenuccia cara, " e che te lo dico afffààààààààà??????"
ormai siamo quasi al delirio di onnipotenza.......
vabbè, se uno/a è convinto/a......
Baciotto e belle cosucce coloratissime!!!!!!!
Ciaoooooo!!!!

Scarabocchio ha detto...

E anche oggi, Maestra Cinzia m'ha insegnato cose che non conoscevo!
Quei frutti del cedro del libano, per esempio, ma chi li aveva mai visti prima!?!?! Ma nemmeno le bacche di eucalipto conoscevo!
Ma che caspiterina ho fatto finora, da perdermi meraviglie del genere?
Qui bisogna cambiar vita: almeno quand'è bel tempo, meno casalinghitudine e più escursioni ricreative!
;)

cinziacrea ha detto...

Ecco brava Anna,
vedi di gironzolare un pochetto di più.....tanto casa non aiuta nessuno....se poi vuoi qualche dritta, sai sempre dove sono.
Bacione e grazie grazie!!!!!

Miriam ha detto...

belli i tuoi angioletti ma ho curiosato tra i tuoi bijoux e sono fantastici !!!!!!! mi hai dato qualche idea ...posso ??????????? certo non farò mai quelli in rame ho troppo poco tempo...comunque complimenti sinceri
ciao Miriam